ReCRED: un nuovo paradigma per un’autenticazione più semplice e sicura

5 aprile 2018|Notizie, Progetti

CNIT in collaborazione con 11 partner europei sta realizzando il progetto Horizon2020 denominato ReCREDFrom Real-world Identities to Privacy-preserving and Attribute-based CREDentials for Device-centric Access Control.

Iniziato nel 2015, il progetto è stato ideato per risolvere i problemi più comuni legati all’autenticazione e alla gestione delle identità online mediante l’uso delle password:

  • la difficoltà di gestione di un numero elevato di profili e password differenti;
  • la frammentazione dell’identità online, per cui ogni servizio web richiede la creazione di un account specifico e indipendente;
  • la mancanza di connessione tra l’identità reale e quella virtuale.

Attualmente, la maggior parte dei meccanismi di autenticazione ai servizi web si basano sulla combinazione di username e password, una tecnologia che risale agli anni ’60. Nonostante sia familiare e ampiamente utilizzato, questo metodo risulta altamente insicuro oltre che frustrante per l’utente.

L’innovazione in questo campo deve puntare verso un nuovo metodo di autenticazione, che offra il giusto equilibrio tra sicurezza e facilità d’uso, per esempio utilizzando i fattori biometrici.

È questa la direzione che sta seguendo il progetto ReCRED. L’obiettivo è sviluppare un sistema unificato di accesso a diversi servizi web attraverso il proprio smartphone, che diventa così un proxy per l’autenticazione e l’autorizzazione ad accedere alle risorse web.

Tra le varie funzionalità, ReCRED include un sistema di credenziali anonime, che verificano specifici attributi dell’utente (come per esempio l’età), senza dover rivelare altri dati sensibili e quindi mantenendo la propria privacy.

In sostanza, l’innovazione proposta da ReCRED è un ulteriore passo avanti verso una gestione più sicura e semplice della propria identità online.

ReCRED makes your digital life safe and definitely easy!

Per ulteriori informazioni sul progetto:

  • Sito web: www.recred.eu
  • YouTube: ReCRED_2020
  • Facebook: ReCREDH2020
  • Twitter: ReCRED_H2020
Share this Post: