Descrizione generale

Chi siamo

Il CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) è un ente non-profit fondato nel 1995 e riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), che svolge attività di ricerca, innovazione e formazione avanzata nell’ampio settore dell’ICT.

Il CNIT consorzia 37 sedi universitarie, a cui si aggiungono 7 unità di ricerca presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, per un totale di 44 unità di ricerca, e quattro Laboratori Nazionali. Al CNIT afferiscono oltre 1300 ricercatori appartenenti alle università consorziate e per esso lavorano come dipendenti circa 100 ricercatori e tecnici. L’insieme delle attività economiche che il CNIT gestisce deriva da programmi di finanziamento competitivi e da aziende private. La reputazione nazionale e internazionale di cui il CNIT gode è di assoluto rilievo, come testimoniato anche dai risultati dell’ultima Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) del MIUR.

Il CNIT ha coordinato e/o partecipato a centinaia di progetti di ricerca nazionali ed europei (inclusi progetti ERC) con ottimi risultati. Nei primi tre anni del programma europeo H2020 il CNIT ha ottenuto 20 progetti. L’attività di trasferimento dell’innovazione generata dal sistema universitario verso le aziende costituisce una missione prioritaria del CNIT.

Descrizione generale

Il CNIT raggruppa 37 Università italiane attive nell’area generale dell’ICT, per le quali rappresenta una struttura di supporto nello svolgimento dei loro compiti istituzionali di ricerca e di formazione alla ricerca nel settore delle telecomunicazioni e dell’elettromagnetismo.

E’ stato costituito il 10 gennaio 1995 e ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica dal MURST il 4 marzo 1997. Direttore del CNIT è il prof. Nicola Blefari Melazzi, Università di Roma, Tor Vergata, mentre presidente è il prof. Gianni Vernazza del Dipartimento di Ingegneria Navale, Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni (DITEN), Università di Genova.

Il Consorzio ha lo scopo statutario di promuovere la ricerca di base e applicata nei vari campi dell’ICT, coordinando le attività fra le Università associate con particolare attenzione alla definizione, alla promozione e alla realizzazione di progetti innovativi e di dimensioni rilevanti. Oltre a favorire la collaborazione tra Università consorziate ed Istituti di Istruzione Universitaria, offrendo opportunità di inserimento in iniziative ampie anche a realtà di dimensioni contenute, promuove collaborazioni tecniche e scientifiche del sistema universitario, nel campo di pertinenza, con altri enti di ricerca, in particolare il Consiglio Nazionale delle Ricerche, e con industrie nazionali e multinazionali.

Svolge una azione concertata per fornire opportunità di crescita professionale per la progettazione, realizzazione e gestione di apparati, sistemi e servizi legati all’ICT, con particolare riguardo a telecomunicazioni ed elettromagnetismo, valorizzando aspetti interdisciplinari ed in accordo con programmi di ricerca sia nazionali che internazionali, tramite l’assegnazione di borse di studio annuali per giovani laureati da usufruirsi presso le Università consorziate.

Nel campo della formazione alla ricerca, sempre a partire da un’ottica universitaria, il CNIT opera verso la formazione di Dottori di Ricerca e la preparazione di esperti ricercatori, mediante la concessione di borse di dottorato presso le università consorziate e l’offerta di materiale didattico in inglese alle università consorziate per via telematica.

Per favorire la comunicazione e l’integrazione delle risorse umane e strumentali, il CNIT si è dotato di una propria rete satellitare con 24 stazioni con qualifica di autonomous system, che nel 2008 è stata estesa a tutte le Università consorziate, per lo svolgimento di attività di ricerca e servizi sperimentali (fra i quali tele-formazione interattiva real-time).

In generale il CNIT è organizzato in strutture operative comprendenti Unità di Ricerca e Laboratori Nazionali. Le Unità di Ricerca sono di norma costituite presso le Università consorziate con apposito atto convenzionale che ne regola il funzionamento nel Dipartimento ospitante. Fanno parte delle Unità di Ricerca sia personale universitario che personale dipendente CNIT oltre agli eventuali borsisti CNIT.

I Laboratori Nazionali invece sono strutture del CNIT a disposizione di tutte le Università consorziate, aventi il fine di svolgere attività di ricerca particolarmente impegnativa sul piano sperimentale e realizzativo a livello nazionale e internazionale.

I numeri del CNIT

Di seguito numero di progetti e totale dei fondi gestiti dal CNIT nel triennio 2014-2016.

Progetti 2014 Fondi 2014 Progetti 2015 Fondi 2015 Progetti 2016 Fondi 2016
Progetti Europei 45 8 M€ 46 13,1 M€ 28 8,6 M€
Progetti Nazionali 28 2,2 M€ 35 2,1 M€ 21 1,3 M€
Progetti Industriali 76 3,4 M€ 70 6,1 M€ 48 2,5 M€
Totale 149 13,6 M€ 151 21,3 M€ 97 12,4 M€

Il CNIT si prefigge

  • di promuovere e coordinare ricerca di base ed applicata nell’ambito delle telecomunicazioni per soluzioni di problemi  ingegneristici pratici in cooperazione con ricerche di unità e terze parti.
  • di sviluppare partnership nell’area telecomunicazioni fra industrie e aziende private, operatori tlc e centri di ricerca pubblici e privati.
  • di offrire borse di studio e dottorati di ricerca nell’ambito delle telecomunicazioni.
  • di stimolare iniziative di divulgazione scientifiche.

Aree di ricerca principali CNIT

  • Comunicazioni wireless
  • Reti e comunicazioni ottiche
  • Radar e sistemi di sorveglianza
  • Comunicazioni satellitari
  • Reti di sensori
  • Reti cognitive
  • Elaborazione di segnali multimediali
  • Sicurezza e privacy nei sistemi ICT
  • Sistemi ICT per l’e-Health, green environment, emergencies
  • Fotonica Integrata
  • Applicazioni del grafene all’ICT
  • Quantum Information