Politecnico di Milano

Competenze: L’UdR del Politecnico di Milano è organizzata in cinque principali linee di ricerca:

  • Trasmissione dell’informazione;
  • Reti di telecomunicazione;
  • Telerilevamento;
  • Elaborazione dei segnali per multimedia e telecomunicazioni:
  • Elettromagnetismo applicato.

Relativamente alla trasmissione dell’informazione le linee di ricerca dell’UdR concernono gli aspetti principali, sia teorici sia sperimentali, dei sistemi di trasmissione dell’informazione. La ricerca si focalizza sulla teoria dell’informazione, la teoria dei codici, la modulazione e l’elaborazione dei segnali, la comunicazione sui canali radio, la comunicazione ottica, le tecnologie in fibra ottica e affini, la comunicazione satellitare e nello spazio profondo. I campi di applicazione della ricerca sono molto ampi, ma è dedicata particolare attenzione alle problematiche inerenti lo sviluppo di sistemi di comunicazioni in fibra ottica ad alta capacità, di nuovi sistemi di accesso a larga banda, a reti di sensori wirelss, a sensori in fibra ottica per applicazioni concentrate e distribuite.

In merito alle reti di telecomunicazione le attività dell’UdR sono relative alle reti ottiche, reti wireless, alla virtualizzazione e softwarizzazione delle rete, e ai servizi multimedia in Internet. In particolare, in merito alle reti ottiche, ci si concentra sulla loro progettazione, ottimizzazione, modellizzazione e simulazione per la valutazione delle prestazioni, inclusa la progettazione del piano di controllo e di architetture di commutazione fotoniche. Il perimetro della ricerca comprende lo studio e l’analisi di reti di trasporto multi-livello e multi-servizio, del routing multi-dominio, di sistemi di interconnessione ottici, oltre che lo studio dell’evoluzione dei servizi Ethernet, la modellizzazione e l’analisi del traffico. Relativamente alle reti wireless, l’UdR si occupa degli algoritmi di gestione delle risorse radio e di accesso, delle tecniche di slicing della rete e di condivisione dell’infrastruttura con approcci tecnico-economici, dell’ottimizzazione del sistema sulla base di analisi predittiva di dati di traffico e di contesto. L’ambito di interesse si estende a Internet of Things con attenzione all’accesso multiplo e routing in reti di sensori, al middleware di rete per la gestione dei dispositivi e sviluppo applicazioni, e agli scenari applicativi interdisciplinari (come e_Health, reti di sensori visuali, ecc.). Per le tematiche delle reti software defined e funzioni virtuali, l’attività di ricerca si concentra su architetture di switch stateful, applicazioni distribuite, analisi di traffico e sicurezza della rete. Infine, sulle tematiche riguardanti multimedia Internet le attività si focalizzano sul garantire una qualità di servizio end-to-end ai flussi di traffico attraverso meccanismi di controllo e allocazione delle risorse e su nuovi servizi avanzati basati su meccanismi crittografici (come ad esempio blockchain).

In merito al telerilevamento, l’UdR ha vasta esperienza nelle metodologie di telerilevamento e nelle tecniche di elaborazione numerica dei segnali per la ricerca petrolifera, per il monitoraggio dei gasdotti, per la generazione di mappe topografiche del fondo marino e per il rilevamento di deformazioni (con onde acustiche), per la generazione di mappe digitali di elevazione (DEM), per la misura di deformazioni della superficie terrestre e per la ricostruzione di scene 3D (con le micro-onde). Più recentemente sono stati ottenuti risultati di eccellenza internazionale relativamente alla tomografia radar ed all’osservazione del suolo tramite sistemi SAR basati a terra. Nuovi metodi di generazione delle immagini SAR sono stati studiati, proposti ed applicati nelle più recenti missioni spaziali di Osservazione della Terra Sentinel dell’Agenzia Spaziale Europea. Infine è stata sviluppata una notevole competenza relativamente ai sistemi SAR di Osservazione della Terra montati su satelliti geosincroni.

Per quanto riguarda le tematiche relative all’elaborazione dei segnali multimediali, l’UdR lavora con particolare enfasi sui segnali audio e video con ricerche su tematiche di visione artificiale, modellazione 3D da immagini, tecniche di pattern analysis (classificazione/riconoscimento di oggetti, volti, voci, suoni, eventi, azioni), elaborazione di segnali multidimensionali, analisi forense multi-modale, analisi, sintesi e elaborazione di suoni, acustica computazionale, elaborazione audio spazio-temporale, audio spaziale e 3D, analisi e rendering di scene acustiche; music information retrieval

In merito alle comunicazioni wireless, l’attenzione è rivolta a sistemi wireless cooperativi e cognitivi, sistemi multi-portante/multi-antenna (stima di canale, ricevitori soft-iterative, cancellazione di interferenti, allocazione di risorse channel-aware); elaborazione distribuita di segnali per reti di sensori wireless ad-hoc (localizzazione e sincronizzazione); metodi stocastici per aggregazione di dati di traffico e analisi in sistemi di trasporto intelligente; automazione domestica.

Relativamente all’elettromagnetismo applicato l’UdR ha acquisito negli anni un’ampia e qualificata esperienza in differenti aree, che vanno dalle microonde alle frequenze ottiche. Nell’area della propagazione elettromagnetica ci si occupano della raccolta e analisi di dati da esperimenti satellitari e dello sviluppo di modelli e di tecniche di mitigazione degli effetti atmosferici su sistemi avanzati di telecomunicazione e sui collegamenti per missioni spaziali (ad esempio sistemi per l’osservazione della terra e per il telerilevamento tramite onde elettromagnetiche). L’attività sui componenti a microonde riguarda in particolare la sezione a radio frequenza degli apparati e, più specificatamente, i circuiti a microonde quali filtri a combinatori e antenne (riconfigurabili e/o basate su metamateriali). L’attività nell’ambito della fotonica è finalizzata allo sviluppo di componenti passivi e non lineari in ottica integrata per comunicazioni ottiche ad altissima velocità, per l’interconnessione di apparati e telerilevamento a lunghezze d’onda ottiche, analizzando e proponendo nuovi modelli per ottica integrata.

Indirizzo: Dipartimento di Elettronica e Informazione, Via Ponzio, 34/5 – 20133 MILANO

Telefono: +39 (0)2 2399 3407 [02 2399+ext]

Fax: +39 (0)2 23993413

E-mail: name.surname@cnit.it

Responsabile dell’Unità di Ricerca: Prof. Pierpaolo BOFFI

Rappresentante del Politecnico nell’Assemblea dei Soci: Prof. Achille PATTAVINA

 

Membri dell’Unità di Ricerca

SURNAME NAME EXT
Bellini Sandro 3588
Bernasconi Giancarlo 3453
Boffi Pierpaolo 8923
Borgonovo Flaminio 3637
Bregni Stefano 3503
Capone Antonio 3449
Cesana Matteo 3695
D’Amico Michele 3613
Filippini Ilario 3657
Giacomazzi Paolo 3596
Luini Lorenzo 3693
Magarini Maurizio 3450
Maier Guido Alberto 3575
Marcon Marco 3582
Martelli Paolo 8940
Martinelli Mario 3676
Matricciani Emilio 3639
Melloni Andrea 3546
Monti Guarnieri Andrea 3446
Morichetti Francesco 8954
Naqvi Syed Hassan Raza 3462
Nicoli Monica Barbara 3429
Pattavina Achille 3580
Politi Marco 3648
Prati Claudio 3585
Reggiani Luca 3442
Riva Carlo 3659
Sanvito Davide 9642
Sarti Augusto 3444
Spagnolini Umberto 3452
Spalvieri Arnaldo 3595
Tebaldini Stefano 3614
Tornatore Massimo 3683
Tubaro Stefano 3647
Verticale Giacomo 3569